I social media hanno cambiato radicalmente il mondo del marketing. Ormai lo sanno anche i muri. Oggi tutte le aziende devono essere presenti online, i consumatori se lo aspettano e ci rimangono male se ciò non accade. E noi non vogliamo deludere i nostri potenziali clienti.

Nel settore finanziario, però, creare una presenza online credibile, professionale e coerente non è così semplice e scontato. In alcuni casi, gli istituti finanziari che hanno voluto creare una propria presenza online sui social media sono diventati troppo auto-promozionali, ottenendo scarsi risultati e perdita di credibilità. Altri, invece, hanno provato una strategia alternativa, magari di story-telling ed engagament, creando un profilo divertente che strappa qualche like ma con scarso ritorno sull’investimento di tempo e denaro.

Nel settore del Marketing Finanziario, più che in qualsiasi altro settore, serve individuare un equilibrio stabile tra innovazione e credibilità per evitare di allontanare i potenziali clienti con una strategia troppo aggressiva o poco pertinente. Noi abbiamo una personale opinione dell’utilizzo dei social in questo vertical specifico e se vuoi saperne di più possiamo parlarne! Nel frattempo, possiamo condividere cosa non fare!

Persona In Possesso Di Iphone Mostrando Cartella Reti Sociali
Di seguito 4 cose da NON FARE sui social nel settore finanziario:

1. IGNORARE I COMPETITORS

 

  • Cosa attrae maggiormente i consumatori?
  • Quali argomenti sono i più consultati?
  • Quali immagini e hashtag utilizzano?
  • Usano un tono simpatico o professionale?
  • Quale immagine di profilo e di copertina utilizzano?
  • Come si presentano online?

 

Lo studio approfondito del lavoro svolto dai concorrenti è sempre un ottimo modo per crearsi la propria strategia. Innanzitutto, usa i tuoi strumenti di analisi per scoprire quali canali stanno indirizzando il traffico al tuo sito web, quindi concentrati sul lavoro che i tuoi concorrenti stanno facendo su questi canali e prendi su ciò che sia giusto o sbagliato.

I social media più utilizzati nel mondo finanziario italiano sono senza dubbio Linkedin e Facebook. Sono inoltre presenti appositi strumenti che consentono di semplificare l’analisi dei competitors su queste piattaforme, facilitandone questa fase.

 

2. FOCALIZZARSI SU SE STESSI

 

Una regola fondamentale dei Social Media è di non abusare mai di contenuti auto-promozionali. Inoltre, rendere il contenuto più personalizzato è un’ottima strategia per aumentare il tasso di coinvolgimento.
Metterci la faccia è un’importante fonte di fiducia per il tuo brand, soprattutto nel settore finanziario dove i clienti sono sempre più diffidenti nei confronti degli istituti.

Qual è, dunque, la dose giusta tra contenuti auto-promozionali ed altri contenuti?

Un buon inizio è pubblicare una promozione ogni 10 contenuti diversi. Ovviamente la misura più efficiente si troverà solamente attraverso l’esperienza, capendo il comportamento del pubblico per mezzo di strumenti Analytics e provando numerose combinazioni.

 

3. NON MENTIRE E NON CREARE ILLUSIONI

 

Una strada facile per ottenere commenti, visualizzazioni ed interazioni sui social può essere quella di pubblicare grafici e statistiche palesemente falsi, magari che rappresentano proiezioni e non dati effettivi. Non farlo! Il tuo potenziale cliente merita rispetto e trasparenza, soprattutto perchè se ti contatta è per discutere di un argomento delicato come un prestito, un mutuo, un’assicurazione e l’ultima cosa che vorrebbe è sentirsi preso in giro. Evita propagande surreali e non aver paura di evidenziare anche i limiti della tua offerta: questo ti permetterà di avere forse meno contatti, ma sicuramente più in target e più informati sul prodotto/servizio che offri.

 

4. PUBBLICARE SOLO SU FACEBOOK

 

Facebook è per tutti, e su questo non ci piove. Ma per una banca, un’agenzia finanziaria o una società di mediazione creditizia è fondamentale essere presenti su Linkedin, in quanto gli utenti interessati cercheranno l’azienda in prima battuta su questa piattaforma proprio per valutarne l’attendibilità. È in questo modo che si otterrà la fiducia dei potenziali clienti, che poi si appassioneranno al lavoro dell’azienda e quindi decideranno di acquistare. Una volta realizzata la pagina aziendale, per gli stessi motivi di cui sopra, sarà importante collegarvi immediatamente i profili di dirigenti e staff.

Questi ultimi dovranno poi tenere sui loro profili social comportamenti conformi ai valori dell’azienda. In primis per non creare discrepanze, e poi per evitare che l’azienda stessa sia responsabile di comportamenti illegittimi.

Questi sono gli errori da evitare per gestire al meglio una presenza sui social, anche se minima. A volte, il troppo stroppia!

 

8 nuovi trend del Marketing finanziario

Anche le banche finanziarie hanno rivoluzionato il loro modo di fare marketing puntando su 8 trend digital dal successo garantito.

Leggere di più


0 Commenti6 Minuti

Paid Adv o SEO: cosa scegliere per massimizzare i risultati online

Lo scorso 26 marzo si è tenuto il webinar di UP Finance in collaborazione con SimplyBiz sul confronto tra le attività di SEO e PAID ADV durante il quale abbiamo cercato di dare risposte alle domande più frequenti in merito.

Leggere di più


0 Commenti3 Minuti

Settore finanziario nell’epoca post Covid: novità

La digitalizzazione delle relazioni con i clienti rappresenta una grande possibilità per ottimizzare le opportunità di contatto e per proporre soluzioni e contenuti rilevanti in questo settore.

Leggere di più


0 Commenti5 Minuti

L’importanza della Lead generation nel settore finanziario

Lead generation online: perché è diventato uno strumento indispensabile anche nel settore finanziario? A dettare legge, anche in questo caso, non sono tanto le regole di mercato quanto i comportamenti degli utenti.

Leggere di più


0 Commenti5 Minuti

Lead generation: Webinar Simplybiz – UP Finance

In collaborazione con SimplyBiz, arriva il primo Webinar per agenti finanziari ed istituti di credito dedicato alla gestione delle campagne di lead generation online per la cessione del quinto.

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti

Coronavirus e mercati finanziari: la situazione reale

L'emergenza Covid ha colpito ogni settore nel 2020 influenzando profondamente il potere di spesa dei cittadini. I mercati dei prestiti e dei mutui come hanno reagito a questo cambiamento? Quali sono le previsioni per il 2021?

Leggere di più


0 Commenti6 Minuti

Non solo Google: la Lead Generation con Facebook

Raccogli informazioni dalle persone interessate al tuo prodotto/servizio tramite le campagne di lead ads con il modulo Facebook, una novità vincente che fa concorrenza a Google.

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti

Il potere della Lead Generation Brandizzata

Acquistare contatti pronti da portali o siti di terze parti compromette la quantità dei leads e, alla fine, costa di più. I contatti di qualità si ottengono con la lead generation brandizzata

Leggere di più


0 Commenti4 Minuti

Le 6 novità del marketing finanziario svelate da Google

Il marketing finanziario continua ad evoversi e le ultime ricerche Google mostrano nuove opportunità ad alto ROI ed i canali digital su cui puntare

Leggere di più


0 Commenti7 Minuti